Home Approfondimenti

Turisti tedeschi ? No grazie.

Dopo la cancellazione degli ultimi due voli verso la Germania da parte di Ryanair nel periodo invernale, lo stato tedesco è uscito dall’orario invernale dell’aeroporto cagliaritano.
La famosa destagionalizzazione (???) della Regione Sardegna è così completata sul mercato piu’ redditizio in Europa durante il periodo invernale. Mentre nel resto dei mercati del sud Europa, la programmazione charter e non durante il periodo invernale è in piena programmazione e pubblicazione (da mesi) la Sardegna è riuscita a farsi escludere totalmente da questo mercato.
I meriti o demeriti non hanno una sola faccia e non si parla soltanto della guerra intrapresa dall’Assessore ai trasporti della Regione Sardegna verso Ryanair, ma di tutta la giunta regionale, perché se è vero che il primo “Nemico” dei voli low cost è l’attuale assessore ai trasporti, anche il Presidente della Regione e il suo collega l’assessore al turismo hanno colpe gravi e mancanza di impegno per risolvere il problema voli.
I Voli dalla Germania infatti, sono stati i primi voli “internazionali” annuali che l’aeroporto di Cagliari ha avuto all’inizio dell’epoca d’oro delle low cost, partendo dalla famosa HLX poi diventata Tuifly. Eppure quest’inverno saranno sacrificati nella “guerra” solitaria (Nel senso che solo lui è contrario, il resto della popolazione della Sardegna no) dell’assessore Regionale a Ryanair.
Una guerra quindi che però non da alternative, se essa portasse in dote nuovi voli e nuove opportunità sarebbe totalmente diverso, ma se l’unica soluzione che ormai si propone, è un viaggio attraverso Roma Fiumicino non è accettabile, perchè diventa una forma ancora più “ricattatoria” verso la nostra Regione. Infatti più passa il tempo e piu’ la Sardegna diventa isolata durante l’inverno, con il passaggio obbligatorio verso la Spagna (Madrid), la Germania, la Francia e altri mercati a Roma Fiumicino.
Quindi ci si chiede, che strategia ha in mente l’assessore per risolvere i problemi del trasporto aereo in Sardegna? Per aiutare il turismo anche durante i mesi di bassa stagione? I canotti purtroppo non volano ed il teletrasporto, purtroppo ancora non l’hanno inventato quindi si deve per forza passare da Roma Fiumicino?
Certo, siamo solo a Giugno, c’è ancora tempo per programmare la stagione invernale (relativamente), mi chiedo se si avrà il coraggio di ammettere che c’è un problema nel trasporto aereo sardo.

ARTICOLI SIMILI