SHARE

Anche all’aeroporto di Cagliari, da oggi Playcar e il suo car sharing saranno presenti con due stalli di fronte arrivi.
Ma la novità maggiore è che questi stalli, saranno a flusso libero, cioè consentono di prendere le vetture o in aeroporto in città dai parcheggi dedicati bianchi o blu e rilasciarle in una qualsiasi altra zona del perimetro urbano o nei parcheggi aeroportuali riservati al car sharing.


“Con l’apertura al car sharing – dichiara Alberto Scanu, amministratore delegato di SOGAER, società di gestione dello scalo cagliaritano – l’aeroporto si avvicina agli standard europei sulla mobilità sostenibile e sul trasporto condiviso e lo fa a grandi passi. L’obiettivo è quello di favorire collegamenti agili e a basso impatto ambientale con i principali punti di interesse in città e in tutto il Sud Sardegna”.

“Ringraziamo SOGAER e il Comune di Cagliari – afferma Fabio Mereu, fondatore di Playcar Cagliari – perché con questo accordo si completa la prima fase di intermodalità iniziata in città con il porto, la stazione dei treni e della metropolitana. Da oggi si consente agli utenti dell’aeroporto di fruire del servizio di car sharing in alternativa all’auto privata e si crea risparmio riducendo la percorrenza media chilometrica individuale e il numero delle auto in sosta e recuperando spazio urbano. Ci preme sottolineare che tutte le auto di Playcar sono di nuova fabbricazione e rispettano le più rigide norme europee contro l’inquinamento. Il nostro obiettivo è quello di poter mettere a disposizione, nel più breve tempo possibile, il ‘full electric’ per tutte le auto, (ora già disponibile ma in maniera parziale), cioè un parco vetture completamente elettrico, che vada a vantaggio della mobilità sostenibile, dell’ambiente e della qualità della vita. Il sogno è anche quello di poter offrire in aeroporto – continua il fondatore di Playcar –una gamma completa di mezzi totalmente ecologici in condivisione come i veicoli elettrici, quelli commerciali, le biciclette del bike sharing, gli scooter elettrici e i monopattini elettrici”. “Ciò potrà avvenire solo quando sarà completata l’auspicata rete di ricarica urbana”, spiega Mereu, “le cosiddette ‘colonnine’. Il nostro impegno è realizzare su misura le Best Practice più virtuose per far diventare Cagliari un modello di studio internazionale sul tema della mobilità sostenibile. Sia l’Amministrazione Comunale che SOGAER si stanno dimostrando sensibili a queste tematiche: sono certo che sapranno adoperarsi insieme a tutti gli altri soggetti coinvolti affinché il percorso di crescita della città in questo senso possa essere presto completato con grande soddisfazione per tutti”.

Per poter vedere le tariffe per il servizio di Car Sharing potete andare a questo indirizzo : https://www.playcar.net/

SHARE
Previous articleAeroporto Olbia Costa Smeralda, primo report di sostenibilità del Gruppo Geasar
Next articleApre la “Prima Vista Lounge” a Cagliari
Cagliaritano di nascita, ha vissuto per anni facendo la spola fra L'Aquila, Roma e Cagliari. Studiando Cinema e poi Turismo, appassionato sin da piccolo di aerei per colpa del sentiero di discesa della 32 di Cagliari che passava proprio davanti a casa sua. La sua passione per l'aviazione è bilanciata dalla sua paura per gli aerei, difatti pur amandoli non esita a dire "Ogni volta che salgo su un aereo ho una fifa nera del decollo". Dopo aver aperto "Cagliari In Volo" che poi è diventato "Sardegna In Volo" si è successivamente occupato dell'apertura di "Sicilia In Volo" e del forum "Aviazione Italiana".

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here