SHARE


La storia di Meridiana a Cagliari si è sviluppata prevalentemente sia in funzione della continuità territoriale 1 per Roma Fiumicino e Milano Linate, sia della continuità territoriale 2 per le rotte minori come Torino, Bologna, Verona, Firenze, Napoli e Palermo. Nel 2016 era stata annunciata la riduzione della base cagliaritana da annuale a stagionale per poi chiuderla nel 2017 al termine della summer; da quel momento ha operato esclusivamente voli charter e ha abbandonato quelli di linea dal capoluogo sardo. A partire dal 31 marzo 2019 la compagnia tornerà ad operare nella nuova veste di Airitaly in funzione del suo hub a Milano Malpensa.

Novità
Le novità principali sono le seguenti: inserimento di un nuovo competitor rispetto alla scorsa estate, frequenze giornaliere multiple e più stabili nel lungo periodo, possibilità di voli in connessione nazionali, internazionali ed intercontinentali, un servizio business disponibile anche nel corto raggio  ed infine una nuova tipologia di aeromobile che andrà a soppiantare i vecchi Boeing 737-800.

Competitor
Nel 2017 i voli in continuità territoriale tra Cagliari e Milano Linate hanno raggiunto la quota di 624.460 passeggeri contro i 577.393 del 2016. A fronte di questa domanda sempre più crescente, gli operativi di Ryanair a Bergamo e di Easyjet a Milano Malpensa sono rimasti sempre i medesimi anche nel periodo invernale. Durante la summer 2018 hanno operato anche Neos con voli semi charterizzati che riproporrà nel 2019 e Alitalia con una frequenza domenicale. L’offerta proposta da Airitaly aiuterà senz’altro a sopperire ad una domanda sempre più crescente.

Frequenze
Ad eccezione del giorno inaugurale, si comincia con 8 frequenze a settimana per poi diventare 14 solo a partire dal mese di agosto. La prima fascia di voli è la più coperta in quanto attualmente sono possibili un maggior numero di voli in connessione mentre sono più blande le fasce pomeridiane e serali. Non è da escludere un loro rinforzo nel corso delle stagioni aeronautiche; banco di prova sarà l’inverno 2019 anche se è troppo presto per tirare le somme.


Voli in connessione
Per la prima volta Cagliari sarà collegata con Milano Malpensa tramite un servizio di linea offerto da una compagnia major, assente persino quando Alitalia aveva l’hub nello scorso decennio. Con un biglietto unico il passeggero potrà usufruire di un network sempre più crescente e che prevede destinazioni operate con metallo Airitaly:
*nazionali come Napoli, Palermo, Catania, Lamezia Terme, Roma Fiumicino;
*internazionali come Cairo, Sharm El Sheik;
*intercontinentali come New York, Miami, Delhi, Mumbai, Lagos, Accra, Dakar, Bangkok, San Francisco e Los Angeles.
Inoltre sono raggiungibili tramite accordo di codesharing: Chisinau con Air Moldova, Doha assieme a Malé e Singapore con Qatar Airlines e infine San Paolo con LATAM. 

Servizio
La tipologia di aeromobile attualmente programmata sulla tratta sarà il nuovissimo Boeing 737 MAX 8 (7M8). Come per Olbia, anche in questo caso le classi di prenotazione aperte sono due sia che il vostro volo abbia come destinazione finale Milano Malpensa sia che proseguiate verso altre mete.

Tariffe classe Economy
Tariffe classe Business

Saranno disponibili sedili con poggiatesta regolabili, prese USB per ricarirare il proprio dispositivo mobile che puo essere usato come schermo in quanto è presente un supporto e cappelliere a cascata per garantire un numero maggiore di bagagli a mano. Saranno distribuiti uno snack e una scelta di bevande a cui si aggiunge un welcome drink di benvenuto in classe business.

Boeing 737 MAX 8 a Milano Malpensa

Fonte: Airitaly
Foto by Jason Rabinowitz, Enrique Perrella

SHARE
Previous articleAiritaly e la summer 2019 a Olbia
Next articleGente, è arrivato il Politico
Nato nel 1996 in Sardegna e appassionato di aviazione civile, attualmente frequenta Ingegneria Aerospaziale presso il multicampus di Forlì.