SHARE

L’avventura di Mistral Air sembra ormai giungere al termine o per lo meno quella da e per la Sardegna senza ombra di dubbio. Il quotidiano locale PrimadaNoi.it conferma che nessuna rotta è prenotabile dall’aeroporto di Pescara ad eccezione di Tirana, nonostante sia stato vinto il bando appositamente per collegare  l’Abruzzo con diverse destinazioni tra cui Cagliari; unica eccezione le date del 17,20 e 24 Marzo ma organizzate in collaborazione con la società di charter Flexflight.

Questa chiusura si aggiunge alla Cagliari-Perugia, Olbia-Ancona, Olbia-Bergamo, Olbia-Parma e Cagliari/Olbia-Firenze stagionali dell’estate 2017.

Ricordiamo che Mistral Air inizialmente aveva aperto alla vendita  nel periodo invernale Perugia, Pescara e Firenze da e per il capoluogo sardo con aeromobili turboprop (turboelica) ATR 72 da 68 posti.

Se attualmente Pescara e Perugia potrebbero essere sostituite da altre compagnie difficilmente accadrebbe lo stesso con Firenze a causa delle limitazioni dell’aeroporto; in passato la rotta era stata operata prima da Meridiana come destinazione in Continuità Territoriale 2 e successivamente invano da Vueling.

L’ex compagnia di Bud Spencer naviga ormai da anni in cattive acque e a nulla è valso il ridimensionamento dell’azienda mediante i licenziamenti ad ottobre e la progressiva riduzione della flotta durante gli anni. Nemmeno il cambiamento del modello di business, da voli charter e postali a quelli di linea per rotte sottili, sembra in grado di riportare i conti in attivo dopo anni di rosso.