SHARE

Riprendiamo da questo mese l’analisi dei dati di traffico degli aeroporti sardi.
Statisticamente novembre è il mese con minor presenze negli aeroporti mondiali, essendo fra la fine della stagione estiva (ottobre) ed il mese di Dicembre con le festività natalizie.
Di conseguenza i dati sono sempre leggermente minori rispetto ai mesi precedenti e successivi.
Andiamo a vedere in complessivo i dati di Assaeroporti.

Aeroporto Nazionali Internazionali Totale
Alghero 49.400 -15,4% 2.284 -28,4% 51.914 -15,9%
Cagliari 203.301 +6,4% 29.238 +65,9% 232.664 +11,2%
Olbia 51.367 +6,5% 7.786 +96,9% 59.373 +13,4%
Regione 304.068 +2,1% 39.308 +58,6% 343.951 +6,3%

Il sorpasso più importante a novembre, riguarda i voli nazionali fra gli aeroporti di Olbia ed Alghero, difatti con la scomparsa di alcune frequenze e di alcuni voli nazionali dallo scalo algherese, il traffico nazionale si è spostato su Olbia andando così a far aumentare di oltre sei punti percentuali il traffico nazionale.
Su Cagliari, si è assistito invece ad un miglioramento di load factor cioè di riempimento degli aerei sugli internazionali, mentre sui nazionali con l’aggiunta di nuovi voli ha permesso un aumento su livelli standard.
Olbia continua invece il suo percorso di destagionalizzazione, con voli internazionali e nazionali che prima risultavano solo estivi e che ora invece, grazie ai buoni risultati di Geasar stanno permettendo di creare un traffico certamente non a livelli estivi, ma indubbiamente superiori a quelli dello scorso inverno.

In totale, abbiamo una situazione comparata al resto delle regioni italiane, in realtà molto bassa, con un numero di passeggeri che supera di 2 mila unità il computo totale di Novembre dell’aeroporto di Bari. Difatti il capoluogo pugliese ha fatto in questo mese ben 341.594 passeggeri, mentre in totale i tre aeroporti sardi fanno 343.951 passeggeri.

Quindi, c’è ancora molto da lavorare, sia per rendere la Sardegna una regione appetibile turisticamente, con ampio margine per tutti e tre gli aeroporti per rendersi competitivi sul mercato.

SHARE
Previous articlePerché le compagnie aeree non fanno offerte sulle rotte in Continuità Territoriale?
Next articleNeos & Sardegna 2018
Cagliaritano di nascita, ha vissuto per anni facendo la spola fra L'Aquila, Roma e Cagliari. Studiando Cinema e poi Turismo, appassionato sin da piccolo di aerei per colpa del sentiero di discesa della 32 di Cagliari che passava proprio davanti a casa sua. La sua passione per l'aviazione è bilanciata dalla sua paura per gli aerei, difatti pur amandoli non esita a dire "Ogni volta che salgo su un aereo ho una fifa nera del decollo". Dopo aver aperto "Cagliari In Volo" che poi è diventato "Sardegna In Volo" si è successivamente occupato dell'apertura di "Sicilia In Volo" e del forum "Aviazione Italiana".