SHARE

Pochi ne parlano, soprattutto in un periodo come questo natalizio dove è più importante parlare dei passeggeri che non riescono a prenotare un ritorno in Sardegna per Natale.
Ma non esistono solo i turisti, non esistono solo i trasfertisti che per motivi di lavoro o studio stanno in continente.
Esistono purtroppo anche i passeggeri che per motivi di salute devono muoversi dalla Sardegna e tornare poi magari con tutta una serie di esperienze personali traumatiche e non .
Un nostro utente ci ha raccontato l’esperienza dei genitori che per motivi di salute deve andare a Roma a fare la Radio Terapia, saputo ora e con termine speriamo il 20 dicembre. 
Come abbiamo già pubblicato in precedenza, i voli sono praticamente pieni e ha potuto prenotare solo un volo da Roma verso Cagliari il 21 dicembre e se per motivi indipendenti dalla propria volontà, il 20 non riuscirà a concludere la terapia, dovrà rimanere altri giorni pagando e probabilmente saltando il natale in famiglia, con tutta una serie di risvolti negativi psicologici e non.
I politici sardi, in questa Continuità Territoriale hanno privilegiato il turismo, il permettere ad un non residente di arrivare in Sardegna, accedendo ad una tariffa calmierata anche durante i periodi di picco natalizi.
Ma perchè si è smesso di parlare dell’esigenza primaria dei Sardi di raggiungere gli ospedali della capitale o di Milano?
Per la prossima continuità territoriale (sempre se riusciranno a partorirla) dovranno pensare prima dei turisti a garantire tot posti FISSI in almeno due voli giornalieri verso gli aeroporti di Roma e Milano, destinati SOLO a pazienti in attesa di esami importanti o di terapie. Da così permettere a loro e ad un familiare di non fare un’altra lotteria per sperare di trovare posti in periodi di alta affluenza.
Dei posti naturalmente acquistabili previa comunicazione e presentazione di documenti di terapia o esami, ma che siano realmente disponibili e messi in vendita solo dalle 24 ore precedenti a tutti, da così nel caso permettere che il volo non viaggi con posti liberi.

Cosa ne pensate?
Fatecelo sapere nel box dei commenti o sulla pagina facebook.