SHARE

La programmazione invernale per l’aeroporto di Cagliari è appena iniziata, ma già si inizia ad intravedere una situazione, quasi certamente non positiva.  Di certo per una Città, candidata a Capitale Europea della Cultura avere una rosa di voli internazionali, durante l’inverno ristretta a cinque voli è ridicolo oltre che dannosa alla stessa candidatura.
La cosa più grave è che nel momento stesso in cui una regione, possa esser soggetta ad un turismo fuori stagione dai mercati più “freddi” come il nord europa, questa non abbia neanche un volo, forse sarebbe il caso che in Regione, piuttosto che spendere milioni per realizzare tratte verso gli aeroporti secondari italiani, pensassero a ragionare in termini più ampi e a creare una strategia per aprire nuove rotte in inverno e approfondire un discorso con Tour Operator ed Alberghi per rendere realmente appetibile la regione al turismo “fuori stagione”.

SHARE
Previous articleNuovi voli charter per Minsk
Next articleIl disastro dell’orario invernale in Sardegna
Cagliaritano di nascita, ha vissuto per anni facendo la spola fra L'Aquila, Roma e Cagliari. Studiando Cinema e poi Turismo, appassionato sin da piccolo di aerei per colpa del sentiero di discesa della 32 di Cagliari che passava proprio davanti a casa sua. La sua passione per l'aviazione è bilanciata dalla sua paura per gli aerei, difatti pur amandoli non esita a dire "Ogni volta che salgo su un aereo ho una fifa nera del decollo". Dopo aver aperto "Cagliari In Volo" che poi è diventato "Sardegna In Volo" si è successivamente occupato dell'apertura di "Sicilia In Volo" e del forum "Aviazione Italiana".