SHARE

E siamo al 2 Gennaio, finalmente il 2012 è andato, e ci ritroviamo a fronteggiare il prossimo anno, un 2013 che forse sarà uguale se non peggio del 2012, forse.

Il 2012 ci ha mostrato il peggio in primis la gara andata in fumo per la nuova continuità territoriale :

1) “Continuità insostenibile, meridiana diserta il bando di gara” di Sardegna Oggi
2) “Continuità Territoriale Aerea, Nessuna offerta per il bando di Gara” Servizio di Videolina
3) “Continuità Territoriale, Compagnie in fuga” di La Nuova Sardegna

Di certo è stato il colpo di grazia alla credibilità dell’assessorato regionale, per non parlare della nuova continuità territoriale che andrà in onda il prossimo anno, naturalmente dopo l’estate (non sia mai rovinare gli incassi).

1) “Via libera alla nuova Continuità Territoriale” de L’Unione Sarda

Dove in pratica sarà composta così.

52 Milioni di euro l’anno per pagare il viaggio a :
1) Turisti
2) Sardi
3) Stranieri
Durante il periodo invernale, mentre in estate tutto resterà così com’è ora.
“L’obiettivo del doppio regime è d’incrementare i traffici turistici nei mesi di spalla o bassa stagione, e anche quello di non lasciare troppo spazio al mercato, anzi sarà regolamentato, nel periodo estivo quando gli aerei viaggiano al completo.”

Ma questo 2012, ci ha mostrato anche il lato “maledetto” della Continuità Territoriale, un lato che la regione continua a favorire a discapito dei problemi che ha creato.

1) “Alitalia cancella ad Alghero e Cagliari” di La Nuova Sardegna
2) “Alitalia cancella Bologna e Torino da Alghero”  dal Nostro Blog
3) “Alitalia riduce la Cagliari – Linate” dal Nostro Blog
4) “Meridiana Cancella diverse destinazioni da Cagliari” dal Nostro Blog

Ora è giusto preservare il mercato dando la possibilità di creare un ponte, ma a discapito della possibilità di scelta del passeggero di poter volare con una compagnia diversa?

Ma è stato anche l’anno della guerra fra Meridiana e le low cost:

1) “Meridiana contro Ryanair” dal Nostro Blog.

E degli esponenti regionali che vanno da una parte e sbandano dall’altra.

1) “Caos nei cieli, il vice presidente parla” dal Nostro Blog

 

Cosa sarà il 2013?

Di certo ci saranno numerosi nuovi voli, dagli scali di Cagliari, Alghero ed Olbia, ma più di tutti, pesa come la spada di Damocle la Continuità Territoriale ed il suo futuro.
Se le compagnie decidessero di disertare nuovamente la gara? Cosa succederebbe? E se andasse in mano ad una sola compagnia? Magari alla stessa Meridiana che ha tolto diversi aerei dalla sua flotta e messo in cassa integrazione quasi totalmente il suo personale? Sarebbe una grande conquista per la Sardegna oppure un grosso rischio?

Aspettiamo anche di sapere chi si prenderà le quote della Sogaer, visto che il 31 Dicembre è scaduto il termine ultimo per la scelta. 

E Voi cosa vi aspettate da questo 2013?

SHARE
Previous articleLa Sardegna, Ostaggio della Regione
Next articleLa continuità , discontinua.
Cagliaritano di nascita, ha vissuto per anni facendo la spola fra L'Aquila, Roma e Cagliari. Studiando Cinema e poi Turismo, appassionato sin da piccolo di aerei per colpa del sentiero di discesa della 32 di Cagliari che passava proprio davanti a casa sua. La sua passione per l'aviazione è bilanciata dalla sua paura per gli aerei, difatti pur amandoli non esita a dire "Ogni volta che salgo su un aereo ho una fifa nera del decollo". Dopo aver aperto "Cagliari In Volo" che poi è diventato "Sardegna In Volo" si è successivamente occupato dell'apertura di "Sicilia In Volo" e del forum "Aviazione Italiana".