SHARE

Oggi, la Regione Autonoma della Sardegna su consiglio del’assessore ai trasporti ha approvato la nuova continuità territoriale.

La Regione Autonoma della Sardegna si impegna a pagare di tasca propria il biglietto agli italiani che vogliono venire in Sardegna, assicurando a loro un biglietto a tariffa ridotta, in ogni caso, che vadano in un albergo di proprietà di un sardo o di un milanese, che vadano in un villaggio di turistico di proprietà italiana, sarda o straniera. Che paghino una casa con un contratto e non in nero (come il 99,99% delle volte).

La Regione Autonoma della Sardegna, mette sul piatto 50 milioni di euro, per pagare le tariffe a prezzo ridotto per chiunque voglia venire in Sardegna, e non sia mai lamentarsi di Ryanair che invece di milioni ne riceve neanche 6 per due scali e per decine di rotte.

Venghino signori, venghino, in fin dei conti siamo una regione che ha bisogno che per far venire i turisti, gli si debba pagare il biglietto.

Che schifo.

SHARE
Previous articleQuello che in Regione non dicono..
Next articleMeridiana annuncia 6 nuovi voli internazionali per Olbia
Cagliaritano di nascita, ha vissuto per anni facendo la spola fra L'Aquila, Roma e Cagliari. Studiando Cinema e poi Turismo, appassionato sin da piccolo di aerei per colpa del sentiero di discesa della 32 di Cagliari che passava proprio davanti a casa sua. La sua passione per l'aviazione è bilanciata dalla sua paura per gli aerei, difatti pur amandoli non esita a dire "Ogni volta che salgo su un aereo ho una fifa nera del decollo". Dopo aver aperto "Cagliari In Volo" che poi è diventato "Sardegna In Volo" si è successivamente occupato dell'apertura di "Sicilia In Volo" e del forum "Aviazione Italiana".