SHARE

Annunciata la cancellazione del Cagliari – Madrid, l’aeroporto di Cagliari torna nuovamente in auge per le cancellazioni dell’ultimo periodo.

Ormai è una discesa inarrestabile quella che sta subendo l’aeroporto gestito dalla SOGAER, a partire dal volo per Londra LGW della British Airways a quest’ultima di Ryanair verso Madrid, passando per Dusseldorf di AirBerlin e Vienna di FlyNiki, con fermate verso Ibiza,Rodi,Parigi CDG,Edimburgo,El Prat, Manchester ecc..
Di certo questa serie di cancellazioni per una regione o città che si crede a vocazione turistica dovrebbe mettere in allarme “Comune”, “Provincia” e “Regione”, tentando d’attivare qualsiasi canale possibile per reperire immediatamente qualsiasi risorsa per mantenere attivi dei collegamenti aerei indispensabili se si vuole far guadagnare e mantenere attiva l’economia isolana o per lo meno del sud Sardegna.
Invece nessuna di queste istituzioni ha mosso dito, voce o altro e anzi stanno belli seduti sulle loro poltrone senza preoccupazioni, ancora più grave è la Regione, che anziché studiare il mercato e notare come in questi anni l’uniche cose che hanno tenuto in piedi il turismo sono le low cost , hanno deciso di mettersi di traverso e negare qualsiasi contatto con queste compagnie.

Certo, si potrà dire “c’è la crisi”, certo la crisi economica ha portato un grosso danno nei confronti del mercato aereo, ma altrettanto è impensabile che per ora Cagliari non abbia un volo verso la Germania quest’inverno oppure si preferisca applicare una continuità monopolistica , rispetto ad una continuità che permetterebbe un minimo di concorrenza fra le compagnie.

Penso che ora Regione,Comune e Provincia debbano attivarsi e dare RISPOSTE serie a tutto il comparto turistico, evitando di prendere in giro noi, come i sardi, inventandosi continuità territoriali e promettendo mari e monti senza poi reagire prontamente ad un mercato in evoluzione.

SHARE
Previous articleInverno 2012 (Situazione attuale)
Next articleDomanda a Mauro Pili, Ma lei è a favore o contro i Monopoli?
Cagliaritano di nascita, ha vissuto per anni facendo la spola fra L'Aquila, Roma e Cagliari. Studiando Cinema e poi Turismo, appassionato sin da piccolo di aerei per colpa del sentiero di discesa della 32 di Cagliari che passava proprio davanti a casa sua. La sua passione per l'aviazione è bilanciata dalla sua paura per gli aerei, difatti pur amandoli non esita a dire "Ogni volta che salgo su un aereo ho una fifa nera del decollo". Dopo aver aperto "Cagliari In Volo" che poi è diventato "Sardegna In Volo" si è successivamente occupato dell'apertura di "Sicilia In Volo" e del forum "Aviazione Italiana".