SHARE

Mentre in Regione continuano a litigare sugli stipendi e poltrone, in Sardegna si vive forse un altro momento di presa in giro nei confronti dei passeggeri e cittadini sardi.
Parliamo proprio della continuità territoriale, che ad ottobre dovrebbe ripresentarsi sotto una nuova veste e sotto una nuova impostazione, il precedente bando andato in bianco era palesemente “corrotto” dalla vendita già in atto da mesi dei biglietti con la vecchia tariffazione e soprattutto dal fatto che attualmente vi erano due compagnie (su Cagliari) e una in monopolio (su Alghero ed Olbia) che vendevano biglietti senza sapere se poi avrebbero vinto o perso il bando.
Questo ha portato al fatto che era palese oltre che giusto che il bando andasse deserto, perchè prima di tutto le compagnie avrebbero dovuto restituire tutti i soldi derivanti dalla vendita dei biglietti, in più ci sarebbe stato il problema della “riprotezione” dei passeggeri stessi nella compagnia che avrebbe vinto il bando. Questo è dovuto prima di tutto al RITARDO pesante della regione che ha concluso un bando così importante a neanche un mese dall’inizio dell’orario estivo, ma soprattutto dal fatto che nessuno ha bloccato la vendita dei biglietti ad una tariffazione diversa.

Ad ottobre quindi dovrebbe esserci un nuovo bando, sia per le rotte da/per Fiumicino e Linate, sia per quella detta secondaria (sempre che un momento di lucidità la Regione non decida di lasciare libere le rotte da così far entrare non solo Alitalia e Meridiana ma anche compagnie low cost nelle tratte), il problema è che sia Meridiana che Alitalia hanno nuovamente messo in vendita i voli agli stessi prezzi e con lo stesso bando che è in proroga non più allungabile da ottobre in poi.

Di conseguenza, ci ritroveremo in una situazione di caos, in cui le compagnie aeree che avranno già venduto i biglietti si rivarranno su questo punto e i passeggeri si ritroveranno in balia di decisioni che dovrebbero essere in capo all’Assessorato ai Trasporti.

Noi come Sardegna In Volo, a data 20 Giugno mettiamo in chiaro che se continueranno a vendere a questi prezzi e soprattutto a vendere il volo , ci ritroveremo un’altra volta con gli stessi vettori sulle rotte e soprattutto senza un nuovo bando per la Continuità Territoriale.
Chiedo a Lei Ass. Solinas, Per quale motivo, il bando dev’essere pubblicato un mese prima dell’inizio della Iata invernale con i vettori che mettono già in vendita i biglietti ? Perchè non pubblicarlo ORA, bloccare i vettori e fra un mese far mettere in vendita i biglietti quando si saprà chi potrà operare o meno? 

SHARE
Previous articleIl check in Alitalia a Cagliari [Lettera di un utente]
Next articleEasyjet atterra ad Alghero
Cagliaritano di nascita, ha vissuto per anni facendo la spola fra L'Aquila, Roma e Cagliari. Studiando Cinema e poi Turismo, appassionato sin da piccolo di aerei per colpa del sentiero di discesa della 32 di Cagliari che passava proprio davanti a casa sua. La sua passione per l'aviazione è bilanciata dalla sua paura per gli aerei, difatti pur amandoli non esita a dire "Ogni volta che salgo su un aereo ho una fifa nera del decollo". Dopo aver aperto "Cagliari In Volo" che poi è diventato "Sardegna In Volo" si è successivamente occupato dell'apertura di "Sicilia In Volo" e del forum "Aviazione Italiana".